Arrabbiarsi fa ingrassare: leggi perchè


Se stai seguendo una dieta dimagrante non puoi ignorare il fatto che stress e arrabbiature possono influire sulla perdita di peso. Alcuni ricercatori infatti hanno dimostrato che arrabbiarsi fa ingrassare. La causa di questo meccanismo è da attribuirsi ad un rilascio eccessivo di cortisolo nelle persone particolarmente vulnerabili allo stress o che si arrabbiano con facilità.

I risultati della ricerca

Un gruppo di ricercatori del Dipartimento di Psicologia dell’Università di Yale, ha osservato la relazione che esiste tra la secrezione del cortisolo e la distribuzione del grasso addominale. Lo studio è stato condotto su un campione di 41 donne in sovrappeso, alle quali è stato chiesto di svolgere attività stressanti di diversa natura (esercizi di aritmetica e altro) e varia intensità. Contestualmente sono stati loro monitorati i livelli di cortisolo nel sangue giungendo alla conclusione che le donne che si erano arrabbiate di più, avevano una circonferenza del punto vita maggiore rispetto alle altre.

Dopo la prima esposizione allo stress, le donne con più tessuto adiposo addominale, dimostravano maggior vulnerabilità agli stimoli stressogeni. Dopo 60 minuti di sessione, reagivano arrabbiandosi e secernendo una quantità più alta di cortisolo. Anche le donne con meno grasso addominale si arrabbiavano, ma lo facevano con minor intensità dimostrando maggior capacità di adattamento.

Cos’è il cortisolo?

Il cortisolo, conosciuto anche come ormone dello stress, viene rilasciato dalle ghiandole surrenali e sintetizzato grazie all’ormone ipofisario ACTH. Le funzioni del cortisolo sono molteplici, infatti aiuta a mantenere costante i livelli di glicemia nel sangue, concorre all’abbassamento della pressione sanguigna e interviene per scongiurare i processi infiammatori. I valori del cortisolo devono essere mantenuti nella norma, poichè nel caso in cui si innalzino o diminuiscano, l’organismo può andare incontro a disturbi anche seri.

Per valutare i livelli di cortisolo in circolo è sufficiente un esame delle urine, un prelievo di sangue o semplicemente della saliva.

Ogni individuo, ha un modo di reagire diverso rispetto agli stimoli esterni, ma è stato più volte ribadito dagli scienziati che un atteggiamento negativo ed esagerato di fronte ad eventi difficili da gestire, favorisce un rilascio maggiore del del cortisolo. Questa condizione influenza non solo la perdita di peso, ma può causare anche altri disturbi ad esempio reazioni cutanee come l’acne, senso di affaticamento e debolezza, insonnia e non per ultimo deficit del sistema immunitario.

Loading...

Pertanto evitare di arrabbiarsi, condurre uno stile di vita sano e seguire una dieta equilibrata, non solo favorisce la perdita di peso, ma previene gli accumuli di grasso soprattutto nella zona addominale.