Come pulire i termosifoni di casa: i passaggi fondamentali


come pulire i termosifoni

Come pulire i termosifoni?

termosifoni restano accesi costantemente durante l’inverno e per questo al loro interno si accumula molta polvere. È importante quindi liberarli dalla sporcizia ogni qualvolta è possibile.

Solitamente, la pulizia dei termosifoni va fatta prima di accendere in modo regolare il riscaldamento. I mesi primaverili o quelli autunnali sono il periodo migliore per rimuovere tutta la polvere.

Fare una manutenzione attenta e corretta eviterà di incappare in problemi futuri. Avere cura dei termosifoni ti permetterà di mantenerli efficienti più a lungo. Inoltre una buona qualità dell’aria in casa è molto importante. Meno polvere significa aria più salubre nell’ambiente.

La pulizia dei termosifoni è particolarmente importante se in casa ci sono persone sensibili alla polvere o che soffrono di allergie. Il radiatore – emettendo calore – può liberare tutta la polvere accumulata.

La stessa cosa vale per la vaschetta dell’acqua calda. Se non la pulisci regolarmente diventa un veicolo di microbi e batteri pericolosi. Puoi metterla a bagno con bicarbonato e limone per sgrassarla, pulirla e profumarla.

Leggi anche: come tenere l'aria sempre fresca e pulita 

Come pulire i termosifoni?

come pulire i termosifoni

La prima cosa da fare è quella di spegnere i termosifoni e farli raffreddare completamente. Fatto questo, la prima cosa che devi fare è prendere in considerazione il materiale di cui sono fatti.  

I termosifoni in ghisa sono stati sostituiti nel tempo da modelli in alluminio o metallo, anche se i primi sono decisamente più resistenti. Sapere di quale materiale è composto il tuo calorifero ti aiuterà a capire se il tipo di manutenzione da te scelto è troppo aggressivo o no.

Prima di iniziare la pulizia, copri quello che sta attorno ai termosifoni per evitare di sporcare tutto. Metti sul pavimento dei vecchi giornali o degli stracci umidi per raccogliere meglio tutta la sporcizia.

La cosa fondamentale quando si effettua la pulizia è quella di cercare di pulire bene anche le sezioni retrostanti dei termosifoni. Quelle in corrispondenza della parete.

In commercio ci sono delle speciali spazzole in grado di catturare la polvere, che ti aiutano ad arrivare negli angoli più difficili. La loro speciale forma affusolata si restringe al passaggio dentro al calorifero ed arriva a pulire tutte le fessure.

Se non sei soddisfatto del risultato metti sotto al termosifone e dietro al muro un panno bagnato. Prendi il tuo phon e spara l’aria calda contro il calorifero.

L’aria calda farà muovere tutta la polvere presente che cadrà verso il basso e dietro il termosifone, attirata dall’umidità del panno bagnato. Oltre alla spazzola a manico lungo, puoi anche scegliere di avvolgere un panno elettrostatico intorno ad uno scovolino metallico. Grazie a questo riuscirai a penetrare anche nelle zone più difficili del calorifero.

Dopo aver rimosso la polvere, per una pulizia profonda, affidati al vapore. Gli strumenti a vapore ti aiutano a sciogliere lo sporco più duro. È ottimo anche per eliminare le macchie di acqua e polvere che si formano sui termosifoni.

Loading...

Dopo aver passato il vapore direttamente sulle superfici sporche, prendi uno straccio e togli ogni residuo rimasto. A questo punto passa uno sgrassatore allungato con acqua e completa la tua pulizia.

Grazie al vapore vedrai splendere i termosifoni e al tempo stesso avrai igienizzato tutto l’ambiente che sarà in seguito riscaldato.

Leggi anche: come fare fiori di stoffa fai da te