Giornata Internazionale del Bacio: 13 Aprile o 6 Luglio?


Giornata Internazionale del Bacio

Forse nemmeno sapevi che esistesse, ma a breve si celebrerà una ricorrenza che omaggia uno dei gesti d’amore più belli che gli esseri umani si possano scambiare. Il 13 Aprile, infatti, si festeggia in Spagna la Giornata Internazionale del Bacio; in numerosi altri Paesi, tra i quali l’Italia, si festeggia invece il 6 Luglio. Da dove deriva questa usanza?

Perché si celebra la Giornata Internazionale del Bacio

Giornata Internazionale del Bacio

A chi è venuto in mente di dedicare una giornata al bacio, il gesto d’amore e affetto più universale che esista? La ricorrenza è nata in tempi recenti, nel 2005, in un’occasione non propriamente romantica. In Gran Bretagna il 6 Luglio del 2005 una coppia riuscì a stabilire il record del bacio più lungo. Le loro effusioni durarono la bellezza di 31 ore e 30 minuti!

Quel record in seguito è stato superato: nel 2011 in Thailandia, nel giorno del 13 Aprile, Akekachai e Raksana Tiranarat hanno raggiunto le 46 ore di bacio. Ecco perché il 13 Aprile è un’altra data in cui viene festeggiata la Giornata Internazionale del Bacio. Il record attuale è detenuto ancora da Akekachai e Raksana Tiranarat, che hanno superato loro stessi. Nel 2013 si sono scambiati il bacio più lungo della storia lungo 58 ore, 35 minuti e 58 secondi.

Per gli spagnoli il 6 Luglio è comunque festa: si celebra la Giornata del Bacio Rubato, che secondo alcuni è l’unico vero bacio che conti!

I baci più famosi

Giornata Internazionale del Bacio

C’è da precisare che il bacio che vene celebrato con la Giornata Internazionale del Bacio (World Kiss Day) non è necessariamente quello che si scambiano gli amanti. Si celebra ogni forma di bacio: quello che una madre dà al suo piccolo, quello che il nipotino dà al nonno. Si celebra il bacio sulla guancia, il baciamano, il bacio sulla fronte. E, naturalmente, il bacio sulla bocca!

Pare che questo tipo di gesto affettuoso sia nato già in epoca preistorica e lo ritroviamo nel regno animale. La madre prende nella sua bocca il cibo e lo passa direttamente in quella del suo piccolo. In questo scambio di nutrimento c’è anche un incredibile scambio d’amore. Da qui, il bacio.

I baci più famosi nella storia, nella letteratura e nell’arte, però, sono tutti tra innamorati. Tra i quadri che meglio celebrano questo gesto c’è il celebre dipinto di Francesco Hayez, e quello più moderno ma non meno affascinante di Gustav Klimt.

Giornata Internazionale del Bacio
“Il Bacio” di Francesco Hayez, 1859, olio su tela, 112×88 cm – Fonte: Wikipedia
Giornata Internazionale del Bacio
“Il bacio” di Gustav Klimt, 1907-1908, olio su tela, 180×180 cm – Fonte: Wikipedia

Ci sono poi i baci della letteratura: quello peccaminoso tra Paolo e Francesca nella “Divina Commedia” di Dante e quello romanticamente tragico tra gli innamorati per eccellenza, Romeo e Giulietta. Ci sono baci immortalati in fotografia, come quello tra il soldato americano e l’infermiera alla fine della guerra, e i baci cinematografici indimenticabili, come quello tra Rosella e Rhett in “Via col Vento”.

Quanti tipi di bacio ci sono?

Giornata Internazionale del Bacio
Fonte: iphotochannel.com.br

Lo sapevi che in latino esistono tre diversi termini per indicare il bacio? Il bacetto che ci si scambia con gli amici sulle guance era detto “osculum“. Quello che si danno marito e moglie è il classico “basium“; ma quello della vera passione che si scambiano gli amanti è il “suavem“.

Loading...

La Giornata Internazionale del Bacio serve anche e soprattutto a protestare contro quelle leggi ingiuste che in alcuni Paesi del mondo impediscono a chi si vuol bene di scambiarsi effusioni in pubblico. Nell’amore, e nelle sue dimostrazioni, non c’è mai nulla di scandaloso! Perciò buona Giornata Internazionale del Bacio a tutti: potete festeggiarlo il 13 Aprile, o il 7 Luglio, o semplicemente ogni giorno della vostra vita!