Qual è la differenza tra cotta, infatuazione e amore


Amore segnali innamoramento

Non è facile parlare e spiegare l’amore. E’ un po’ come cercare di catturare l’aria. L’amore è quella cosa leggera, che non ha forma né colore ma che può condizionarti in tutto e per tutto. E’ un sentimento bellissimo, qualcuno lo descriveva come motore del mondo. Eppure, questo sentimento, ha tantissime sfumature.

Talvolta, quel che sembra amore, è solo infatuazione. Ma come riuscire a distinguere il vero amore? Bisogna innanzitutto fare un po’ di chiarezza su cosa si intende per cotta, infatuazione e amore vero e proprio.

Cos’è la cotta

Si parla spesso di cotta. Ma cosa si intende con questo termine? Quando parliamo di cotta, facciamo riferimento a ciò che dovrebbe essere la fase iniziale dell’amore, ma non è detto che evolva in esso. Si è ‘cotti’ quando si rimane colpiti dall’altra persona e nasce l’interesse per la stessa.

Può essere provocata da particolari solamente fisici, quindi che circoscrivono l’aspetto esteriore o sia fisici che “psicologici”, nel senso più antico della parola (ovvero nell’anima, nel carattere). Ma essendo un primo stadio, uno stadio iniziale del vero e proprio innamoramento, spesso e volentieri fa riferimento solo a caratteristiche fisiche, estetiche, non proprio caratteriali.

Segnali della cotta

Come facciamo a capire che ci siamo presi una cotta? A volte sono gli altri ad accorgersene. Chi ci guarda ha uno sguardo più distaccato e oggettivo, per questo lo capisce subito. Capirlo da soli è un po’ più complesso. Per fortuna però, ci sono dei ‘sintomi’ che possono aiutare a fare chiarezza su ciò che proviamo e sul nostro stato.

  • Il primo ‘sintomo’ che prova chi è cotto èun’accelerazione dei battiti cardiaci. In sostanza, chi ha una cotta sente il cuore battere ad una velocità maggior di quella abituale. Si ha quasi la sensazione che lo si senta fuoriuscire dal petto, ed è per questo che nei fumetti spesso viene figurato così.
  • Un altro modo per capire di essere cotti, è una sorta di test. Basta analizzare la propria reazione quando il cellulare squilla. Sperate subito sia lui/lei? Allora siete già cotti a puntini, c’è poco da fare.
  • Chi è cotto, diventa molto ansioso e poco incline all’attesa. Fa sempre il conto alla rovescia delle ore o dei giorni che precedono l’appuntamento o il semplice incontro con la persona che ha scatenato la fiamma.
  • Pensare costantemente al sorriso, ai modi di fare e alle parole della persona che abbiamo conosciuto e che in qualche modo ci ha colpito è un chiaro sintomo di cotta.

Cos’è l’infatuazione

Specificata la cotta, è necessario sapere che differenza c’è tra la cotta e l’infatuazione. In genere, è uno stadio più avanzato della cotta. E’ un termine usato soprattutto per descrivere le cotte adolescenziali. Si avverte quando i giovani sentono il desiderio, dopo l’avvenuta maturazione psicologica e fisica, di stare con un’altra persona, coetaneo o non che sia.

Anche tra adulti può scattare l’infatuazione. La stessa porta, in alcuni casi al matrimonio o alla convivenza. Le persone s’invaghiscono di parti dell’altro che sono reali, quindi vere. Ma spesso e volentieri, durante questo stato, si tendono a trascurare o ignorare gli aspetti negativi. Come fare a capire quindi se si tratta di cotta o infatuazione? Per fortuna c’è qualche segnale ben preciso. Prendete carta e penna.

Segnali infatuazione

I segnali più comuni dell’infatuazione sono pochi ma ben precisi. Per capire se ci siamo ‘infatuati’, basta vedere come risponde il nostro cervello e il nostro corpo a certi stimoli esterni o anche a semplici pensieri. Insomma, è necessaria una sorta di auto analisi. Anche perchè esperti su queste tematiche delicate non ce ne sono. Vediamo insieme come scoprire se siamo o meno infatuati.

  • Un chiaro segnale è essere in armonia, sempre e comune con la persona che ci piace. Se la sensazione che si prova è di pace, allora siete infatuati a puntino.
  • Vi piace condividere con l’altra persona tutti, cose belle e brutte. Anzi proprie queste ultime volete affrontarle insieme.
  • Anche i suoi difetti tutto sommati vi sembrano piacevoli? Allora lo stadio di infatuazione è ben avanzato.
  • Se il futuro non riuscite ad immaginarlo senza tale persona al vostro fianco, allora siete infatuati un bel po’.
  • Questa persona vi fa sentire al sicuro, compreso e in pace? Riponete totale fiducia nei suoi confronti? Ecco, vi basta solo firmare le carte per il matrimonio.


Cos’è l’amore

Ma tra cotta e infatuazione, vince l’amore. Cos’è questo sentimento? A differenza dell’infatuazione, che è comunque provocata dalla chimica, l’amore si fonda su sentimenti più profondi come: la fiducia, la lealtà, la fedeltà. Quando viene prima il bene dell’altra persona, allora è amore.

Segnali dell’amore

Non bastano poche righe per elencare i segnali dell’amore. Facendo un po’ di sintesi, si può dire che chi è innamorato vede il mondo tutto rosa. Ma non solo. Ecco come capire se quello che si prova è amore. Quando si è innamorati si sente un affetto profondo, ma anche una specie di ansia sotto forma di palpitazioni per la felicità che può sfuggire da un momento all’altro.

Loading...

C’è una sorta di esigenza di confronto con il partner, sempre e comunque.
La volontà di vivere e costure un futuro insieme: una famiglia, una vita. L’amore a differenza dell’infatuazione, prevede una totale rinuncia all’egoismo. Il rischio è quello di finire per subordinarsi. Se è vero amore, non si corrono rischi.